La Poker Face non conviene

  • 13-10-2019
  • Amministratore

La Poker Face si riferisce ad una faccia che non trasmette emozioni, una faccia quindi neutra che non fa trasparire nulla. Come nel poker è interessante comprendere se la persona di fronte a me sta bluffando così è da sempre curiosità di tanti comprendere se il collega, collaboratore, partner etc. ci sta mentendo oppure no.

 

(altro…)

Leggi tutto

L’importanza dello sguardo diretto

  • 19-09-2019
  • Amministratore

La comunicazione non verbale del volto trasmette importanti informazioni sociali come identità, sesso, età, razza, o emozioni, ed è in grado di catturare l’attenzione in diversi contesti. Un importante indizio sociale è il contatto visivo, chiamato anche sguardo diretto, che può essere utilizzato per controllare le interazioni sociali e trasmettere informazioni come cordialità, intimità o intento comportamentale. La ricerca ha dimostrato che lo sguardo diretto può catturare e attirare l’attenzione meglio di uno sguardo evitante.

 

(altro…)

Leggi tutto

L’attrattività: dipende da ciò che hai o da quello che fai?

  • Amministratore

Si suggerisce che l’attrattiva fisica sia un indicatore biologico e quindi dovrebbe essere stabile. Tuttavia, alcuni elementi della comunicazione non verbale come la direzione dello sguardo e l’espressione facciale sembrano influenzare l’attrattiva del viso suggerendo che l’attrattività non sia una caratteristica stabile. 

(altro…)

Leggi tutto

L’influenza degli stereotipi professionali sul riconoscimento delle emozioni

  • Amministratore

Gli stereotipi sono delle scorciatoie cognitive che portano il nostro cervello a scegliere velocemente ma senza considerare tutte le variabili che entrano in gioco per fare quella determinata scelta. In poche parole, scegliamo e valutiamo in maniera poco oggettiva. Questa modalità può portare a grosse problematiche soprattutto in quei lavori in cui è necessario prendere decisioni razionali e ponderate. La miglior tecnica per liberarsi dagli stereotipi è essere consapevoli della loro esistenza per evitare che essi guidino troppo le nostre scelte.

 

(altro…)

Leggi tutto

Le persone sanno che siamo innamorati

  • 18-09-2019
  • Amministratore

L’innamoramento porta a delle variazioni fisiologiche che si ripercuotono su ciò che sentiamo e proviamo, il nostro battito cardiaco aumenta, sudiamo, respiriamo in modo diverso e sentiamo una sensazione di leggerezza. Ovviamente, alcune di queste variazioni, sono legate alle emozioni che proviamo e questo influenza naturalmente anche il nostro linguaggio del corpo

 

(altro…)

Leggi tutto

L’espressione della vittoria e della sconfitta: valutare chi domina e chi perde attraverso il linguaggio del corpo

  • Amministratore

 

Numerose ricerche hanno scoperto che vincere aumenta il livello di testosterone collegato a comportamenti dominanti mentre perdere abbassa il livello di testosterone ed è collegato ad un linguaggio del corpo di sottomissione. 

Sembrerebbe quindi che quando perdiamo o vinciamo cambiamo il nostro linguaggio del corpo, la nostra espressività, la nostra postura e i nostri movimenti cambiano. 

Charles Darwin (1872) ha suggerito che l’espressione dell’emozione ha due funzioni principali: 

(1) preparare l’organismo a rispondere in modo adattivo a stimoli ricorrenti; 

(2) per comunicare socialmente importanti informazioni. 

Il secondo punto è molto importante in quando dobbiamo essere consapevoli che il nostro linguaggio del corpo invia importanti informazioni che gli altri possono leggere.

(altro…)

Leggi tutto

Un sorriso falso ostacola il rilevamento degli imbroglioni

  • Amministratore

La cooperazione sociale è una caratteristica molto importante per la sopravvivenza della società. Questa cooperazione ha successo solo se gli individui sono in grado di individuare quelle persone che si approfittano degli altri e non danno nulla in cambio, quelli che da ora chiameremo imbroglioni. Secondo Cosmides (1989) gli esseri umani hanno dei meccanismi innati che consentono di riconoscere gli imbroglioni. A sostegno di questa ipotesi molti studi recenti hanno dimostrato che le persone sono in grado di riconoscere queste persone affidandosi anche solo sulla loro comunicazione non verbale.

(altro…)

Leggi tutto

L’effetto degli stimoli visivi e verbali sulla gestualità

  • 10-09-2019
  • Amministratore

Gli oratori spesso accompagnano il loro discorso con movimenti di mani e braccia. I gesti vengono chiamati illustratori e sottolineano ciò che diciamo verbalmente. Si dividono in varie
categorie che sono: bacchette, indicatori, pittogrammi, ideogrammi.

(altro…)

Leggi tutto

Il potere del “tocco positivo” tra genitore e figlio

  • Amministratore

Nelle fasi iniziali della relazione genitore-figlio il linguaggio del corpo assume un’importanza
particolare, in primo luogo perché il neonato non sapendo parlare comunica solo con quel canale
e soprattutto perché le informazioni arrivano e vengono percepite dal neonato principalmente dai
movimenti, suoni, espressioni.

(altro…)

Leggi tutto

Il contatto visivo: positivo o negativo?

  • 05-09-2019
  • Amministratore

 

Ci sono molte credenze riguardanti il contatto visivo e il linguaggio del corpo in generale. Si pensa che chi menta non guardi negli occhi e che guardare l’interlocutore sia un segnale di sincerità. In verità, moltissime ricerche hanno visto che chi mente tende a guardare di più negli occhi la persona che ha di fronte. 

Ma cosa proviamo quando ci sentiamo osservati mentre svolgiamo un compito? Il contatto visivo può avere effetti negativi? 

(altro…)

Leggi tutto


Share This