Si può realmente interpretare il linguaggio del corpo dei cani?

  • 11-02-2019
  • J V

L’evoluzione ha progettato gli animali in modo che abbiano il linguaggio del corpo e relative espressioni distinte che riflettono il loro stato emotivo. Queste espressioni hanno uno scopo comunicativo che ci consente di selezionare comportamenti appropriati durante le interazioni sociali.

(altro…)

Leggi tutto

Come il nostro linguaggio del corpo ci può rendere attraenti

  • J V

Le informazioni che inviamo attraverso il nostro linguaggio del corpo sono un aspetto importante per i primi momenti di una relazione.

Oggi esistono moltissime app per appuntamenti online in cui la scelta per un contatto viene fatta in tempi bravissimi, è curioso capire quindi se il linguaggio del corpo delle foto che si mettono influenza la scelta.

(altro…)

Leggi tutto

Comunicazione non verbale: il sorriso e la percezione di competenza o affidabilità

  • 06-02-2019
  • J V

Sentiamo spesso dire che le persone che sorridono sono percepite in maniera più positiva rispetto a quelle che non sorridono.

Inoltre, l’effetto positivo è che quando sorridiamo il nostro cervello rilascia endorfine e questo ci fa sentire bene con noi stessi.

(altro…)

Leggi tutto

Comunicazione non verbale: Il sorriso come predittore del divorzio

  • J V

I sorrisi Duchenne sono altamente associati alla felicità e non solo perché influenzano il nostro umore in meglio. Molti studi hanno verificato la loro correlazione con il benessere della vita a lungo termine.

Uno studio condotto da Hertenstein e colleghi (2009) ha voluto verificare se l’intensità del sorriso era collegata alla probabilità di divorziare da adulti.

(altro…)

Leggi tutto

Comunicazione non verbale: il sorriso nelle persone depresse

  • J V

La studiosa Andrea F. Polard ha esaminato il sorriso di persone gravemente depresse utilizzando un metodo di codifica e decodifica per la comunicazione non verbale.

 

 

(altro…)

Leggi tutto

Comunicazione non verbale: quando iniziano a riconoscere il sorriso i bambini?

  • J V

La scienza indica che i bambini inizino a sorridere nell’utero, attorno alle 6 settimane sviluppano i sorrisi sociali e tra gli 8-12 mesi i bambini iniziano a sorridere per comunicare in modo da condividere attenzione e interesse con i loro genitori.

 

(altro…)

Leggi tutto

Comunicazione non verbale: il sorriso Duchenne e l’emozione della gioia

  • J V

Il sorriso di Duchenne composto dal sollevamento delle guance e il restringimento degli occhi (orbicularis oculi, pars lateralis) e il sollevamento degli angoli delle labbra (muscoli zigomatici) si dice sia una reazione involontaria che mostra la reale emozione di gioia.

 

(altro…)

Leggi tutto

Linguaggio del corpo: sorridere fa apparire più giovani?

  • J V

I ricercatori dell’UKKC hanno testato la teoria popolare secondo cui il sorriso potrebbe indurre gli altri a percepirti come più giovane di quanto tu non sia realmente.

L’età percepita è un fattore psicosociale che può influenzare sia con chi, sia come scegliamo di interagire.

 

(altro…)

Leggi tutto

Comunicazione non verbale: la vergogna e la ricaduta nella dipendenza da alcool

  • J V

 

Sappiamo che le emozioni guidano il comportamento e quindi riconoscerle in anticipo può essere un ottimo metodo per prevenire delle problematiche.

Uno studio di Randless & Tracy (2013) ha voluto capire quale può essere l’effetto dell’emozione della vergogna nei disturbi di dipendenza da alcool.

(altro…)

Leggi tutto

L’uso di una comunicazione non verbale sottomessa nella negoziazione

  • J V

 

Molti pensano che il segreto per ottenere ciò che si vuole durante una negoziazione sia mostrare una comunicazione non verbale dominante. In realtà, per ottenere una negoziazione di successo non è necessario essere dominanti ma piuttosto è importante trovare un terreno comune.

(altro…)

Leggi tutto


Share This