La valutazione affettiva degli oggetti e la comunicazione non verbale

  • 13-06-2019
  • J V

La comunicazione non verbale prende ha al suo interno molti parametri tra cui l’espressione facciale, i movimenti delle mani e delle braccia, la voce, la distanza interpersonale, lo sguardo e così via.

Lo sguardo ha ricevuto molta attenzione e ci sono anche moltissimi miti su di esso, come ad esempio che chi mente tende a non guardare l’interlocutore.

 

In generale, la direzione dello sguardo è correlata all’interesse verso un’altra persona; tendiamo infatti, quando siamo interessati, a guardare di più. Le espressioni facciali invece trasmettono molte altre informazioni sulle emozioni, i pensieri, le credenze del nostro interlocutore.

Una ricerca di Bayliss e colleghi (2007) ha voluto vedere quanto lo sguardo e le espressioni facciali influenzano la percezione di gradevolezza di un oggetto. Fino a quel momento le ricerche evidenziavano che le espressioni facciali non avevano una grande influenza nella valutazione di un oggetto.

In questa ricerca l’influenza della comunicazione non verbale sui giudizi affettivi si è verificata combinando lo sguardo con l’espressione emotiva.

I risultati indicano che il tempo di risposta varia in base alle espressioni emotive, i tempi aumentano quando vi è l’espressione del disgusto e diminuiscono quando l’espressione è quella della felicità. La valutazione affettiva dipende invece, in modo critico, dalla combinazione di emozione e sguardo.

Gli oggetti target che venivano osservati da un’espressione felice erano apprezzati di più rispetto agli oggetti guardati con un’espressione di disgusto mentre gli oggetti non osservatii sono stati valutati allo stesso modo per entrambe le espressioni.

Questi dati dimostrano che l’espressione facciale modula il modo con cui gli osservatori utilizzano i segnali dello sguardo: gli oggetti osservati da altri vengono valutati in base alla valenza della loro comunicazione non verbale.

 

 

 

Scarica l’approfondimento sull’analisi delle espressioni facciali e i corsi di linguaggio del corpo!

Città*

Email *

Inviando il messaggio accetti la nostra Privacy policy.

 

Scopri le tecniche e i metodi di analisi della comunicazione non verbale

 

Bibliografia

Ekman, P. e Friesen, W. (1978). Facial Action Coding System: A Technique for the Measurement of Facial Movement. Consulting Psychologists Press, Palo Alto.

Hjortsjo, C. H. (1970). Man’s face and mimic language. Lund: Studentliterature.

Legisa J. (2015). Ti leggo in volto. Tecniche e metodi di analisi scientifica delle espressioni facciali. Armando Editore.

Legisa J. et al. (2015). Body Coding System. In press.

Bayliss, A. P., Frischen, A., Fenske, M. J., & Tipper, S. P. (2007). Affective evaluations of objects are influenced by observed gaze direction and emotion expression. Cognition, 104,644–653.

 

 


Share This