Costruire l’intelligenza emotiva con la comunicazione non verbale per relazioni migliori

  • 08-03-2019
  • J V

L’intelligenza emotiva è importante per comprendere le nostre e altrui emozioni in modo da poter migliorare le relazioni interpersonali (Mayer, 2009). Come abbiamo già detto in altri articoli l’intelligenza emotiva si può rafforzare imparando ad osservare la comunicazione non verbale di chi abbiamo di fronte.

La comunicazione non verbale, infatti, veicola moltissime informazioni sulle emozioni che proviamo e quindi può essere un utile strumento per comprendere meglio lo stato d’animo del nostro interlocutore e riuscire ad entrare in empatia con più facilità.

Per conoscere meglio come funzionano le tecniche di analisi della comunicazione non verbale clicca qui

Un’elevata intelligenza emotiva è legata a una migliore prestazione lavorativa, a lavorare meglio in team, a incrementare la creatività e ad accettare i cambiamenti. Oltre che sul posto di lavoro, le persone emotivamente intelligenti spesso godono di migliori relazioni interpersonali anche a casa.

In una serie di studi dei primi anni 2000, il team condotto da Nicola Schutte ha dimostrato che avere un livello alto di intelligenza emotiva era correlato con un maggior benessere nelle relazioni interpersonali.

Negli studi 1 e 2, i partecipanti con punteggi più alti per l’intelligenza emotiva avevano punteggi più alti nell’assunzione di una prospettiva empatica e nel proprio controllo emotivo in situazioni sociali.

Nello studio 3, i partecipanti con punteggi più alti per l’intelligenza emotiva avevano punteggi più alti nelle abilità sociali.

Nello Studio 4, i partecipanti con punteggi più alti per l’intelligenza emotiva hanno mostrato risposte più collaborative verso i partner.

Nello studio 5, i partecipanti con punteggi più alti per l’intelligenza emotiva avevano punteggi più alti di soddisfazione nelle relazioni sentimentali.

Nello studio 6, i punteggi dei partecipanti sulla soddisfazione coniugale erano più alti quando valutavano i loro partner più intelligenti emotivamente.

Infine, nello studio 7, i partecipanti che avevano descritto i partner come più intelligenti emotivamente riferivano maggior benessere a lungo termine all’interno della coppia

 

Scarica l’approfondimento sull’analisi delle espressioni facciali e i corsi di comunicazione non verbale!

Città*

Email *

Inviando il messaggio accetti la nostra Privacy policy.

 

Scopri le tecniche e i metodi di analisi della comunicazione non verbale

Bibliografia

Schutte, N. S., Malouff, J. M., Bobik, C., Coston, T. D., Greeson, C., Jedlicka, C., … & Wendorf, G. (2001). Emotional intelligence and interpersonal relations. The Journal of social psychology, 141(4), 523-536.

 

 


Share This