Le persone sanno che siamo innamorati

  • 18-09-2019
  • Amministratore

L’innamoramento porta a delle variazioni fisiologiche che si ripercuotono su ciò che sentiamo e proviamo, il nostro battito cardiaco aumenta, sudiamo, respiriamo in modo diverso e sentiamo una sensazione di leggerezza. Ovviamente, alcune di queste variazioni, sono legate alle emozioni che proviamo e questo influenza naturalmente anche il nostro linguaggio del corpo

 

(altro…)

Leggi tutto

L’espressione della vittoria e della sconfitta: valutare chi domina e chi perde attraverso il linguaggio del corpo

  • Amministratore

 

Numerose ricerche hanno scoperto che vincere aumenta il livello di testosterone collegato a comportamenti dominanti mentre perdere abbassa il livello di testosterone ed è collegato ad un linguaggio del corpo di sottomissione. 

Sembrerebbe quindi che quando perdiamo o vinciamo cambiamo il nostro linguaggio del corpo, la nostra espressività, la nostra postura e i nostri movimenti cambiano. 

Charles Darwin (1872) ha suggerito che l’espressione dell’emozione ha due funzioni principali: 

(1) preparare l’organismo a rispondere in modo adattivo a stimoli ricorrenti; 

(2) per comunicare socialmente importanti informazioni. 

Il secondo punto è molto importante in quando dobbiamo essere consapevoli che il nostro linguaggio del corpo invia importanti informazioni che gli altri possono leggere.

(altro…)

Leggi tutto

Un sorriso falso ostacola il rilevamento degli imbroglioni

  • Amministratore

La cooperazione sociale è una caratteristica molto importante per la sopravvivenza della società. Questa cooperazione ha successo solo se gli individui sono in grado di individuare quelle persone che si approfittano degli altri e non danno nulla in cambio, quelli che da ora chiameremo imbroglioni. Secondo Cosmides (1989) gli esseri umani hanno dei meccanismi innati che consentono di riconoscere gli imbroglioni. A sostegno di questa ipotesi molti studi recenti hanno dimostrato che le persone sono in grado di riconoscere queste persone affidandosi anche solo sulla loro comunicazione non verbale.

(altro…)

Leggi tutto

L’effetto degli stimoli visivi e verbali sulla gestualità

  • 10-09-2019
  • Amministratore

Gli oratori spesso accompagnano il loro discorso con movimenti di mani e braccia. I gesti vengono chiamati illustratori e sottolineano ciò che diciamo verbalmente. Si dividono in varie
categorie che sono: bacchette, indicatori, pittogrammi, ideogrammi.

(altro…)

Leggi tutto

Il potere del “tocco positivo” tra genitore e figlio

  • Amministratore

Nelle fasi iniziali della relazione genitore-figlio il linguaggio del corpo assume un’importanza
particolare, in primo luogo perché il neonato non sapendo parlare comunica solo con quel canale
e soprattutto perché le informazioni arrivano e vengono percepite dal neonato principalmente dai
movimenti, suoni, espressioni.

(altro…)

Leggi tutto

Il contatto visivo: positivo o negativo?

  • 05-09-2019
  • Amministratore

 

Ci sono molte credenze riguardanti il contatto visivo e il linguaggio del corpo in generale. Si pensa che chi menta non guardi negli occhi e che guardare l’interlocutore sia un segnale di sincerità. In verità, moltissime ricerche hanno visto che chi mente tende a guardare di più negli occhi la persona che ha di fronte. 

Ma cosa proviamo quando ci sentiamo osservati mentre svolgiamo un compito? Il contatto visivo può avere effetti negativi? 

(altro…)

Leggi tutto

Espressione di dolore nella demenza

  • Amministratore

La comunicazione non verbale del dolore è importantissima in tutte le forme di valutazione del dolore ma ancor più in quelle situazioni in cui il paziente ha una ridotta capacità comunicativa a causa di grave compromissione cognitiva correlata alla demenza. 

L’utilizzo della tecnica di analisi delle espressioni facciali si è rivelata molto importante per valutare le persone con demenza grave e ridotte capacità comunicative. 

Si presume che vedere frontalmente un paziente consenta di fare valutazioni più valide ed affidabili anche se l’impatto dell’angolazione della visione non è nota. Questo effetto dell’angolazione è molto importante in quanto molto spesso per una serie di pratiche e esami non è possibile vedere il paziente frontalmente.

(altro…)

Leggi tutto

Come comunichiamo il dolore?

  • Amministratore

La conoscenza della comunicazione non verbale è molto importante in quanto ci permette di
comprendere oltre alle parole. Numerose professioni potrebbero essere fortemente agevolate dallo studio di questa materia e di come il nostro corpo esprime le emozioni.
Tutte le professioni sanitarie hanno costantemente contatto con tantissime emozioni che difficilmente il paziente esprime verbalmente o se le esprime a volte è difficile comprenderne la reale intensità per poter gestire la situazione nel migliore dei modi. Il dolore è una emozione che
ha una specifica espressione facciale. Vediamo di seguito come riconoscerlo. Nell’ultima pubblicità della Sensodyne possiamo vedere come si contrae la parte superiore del
volto https://www.youtube.com/watch?v=JDCDpV99iyY

(altro…)

Leggi tutto

Emozioni espressioni facciali e disturbo mentale

  • 04-09-2019
  • Amministratore

La comunicazione non verbale invia importanti messaggi riguardo alle emozioni che proviamo. In particolare, il volto sembra essere il canale più espressivo e spontaneo della comunicazione non verbale. Sembrerebbe, infatti, che sia molto complesso riuscire a controllare le espressioni facciali.

(altro…)

Leggi tutto

Asia Argento – il volto di chi accusa

  • 15-07-2019
  • Amministratore

Cosa comunichiamo quando arricciamo il naso durante una conversazione? Perché si sgranano gli occhi? Attraverso movimenti inconsapevoli del viso, del corpo, e l’utilizzo di specifiche parole vengono espresse le nostre emozioni. Imparare ad interpretarli significa avere una chiave d’accesso per comprendere e prevedere azioni e comportamenti di chi ci circonda.

(altro…)

Leggi tutto


Share This