MEDITAZIONE MINDFULNESS – Ecco come può contribuire al nostro benessere

  • 05-08-2018
  • Amministratore

DA 

giornaledipsicologia.it

La meditazione Mindfulness è una pratica la cui definizione fu data negli anni ‘70 dal medico Jon Kabat Zinn, che la descrisse come una consapevolezza che sorge quando si pone attenzione al fluire dell’esperienza, nel presente e in modo non giudicante.

Sviluppata dalla religione buddista, tale tecnica meditativa, visto i benefici sia psichici che fisici riscontrabili in chi la pratica, ha dato origine a protocolli di trattamento psicologico validati da ricerche scientifiche ed applicati in ambito psicoterapeutico.

(altro…)

Leggi tutto

Creatività: un elemento per la definizione di “felicità”

  • 04-08-2018
  • Jessica Vascotto

Un articolo pubblicato nella rivista accademica dedicata al tema della creatività si è proposto di misurare alcune delle variabili che concorrono nella definizione della felicità.

 

Attraverso strumenti di misurazione standardizzati, 171 studenti universitari sono stati valutati secondo i parametri di creatività, locus of control e felicità. La ricerca ha messo in luce che la creatività e lo stile attributivo (locus of control) sono due componenti caratteristici della felicità.

    (altro…)

    Leggi tutto

    Differenzia…. È tutto dentro la tua mente!

    • 03-08-2018
    • Amministratore

    Benjamin Gallinaro

    Sono le 4 del mattino. Tutto intorno è silenzio. La casa tace, così come tutto il palazzo. Da fuori si sente solo il rumore dei netturbini che stanno pulendo le strade. Tutto il resto del mondo dorme… tranne me.

    Un brutto sogno mi ha fatto sobbalzare interrompendo il mio sonno ristoratore. La mia partner mi ha tradito e me lo ha brutalmente confessato! Un fulmine a ciel sereno, uno squarcio doloroso in quello che ho sempre pensato fosse un rapporto limpido e consolidato.
    Mi alzo e vado verso la cucina, mentre la mia compagna, ignara di tutto, continua beatamente il suo sonno. Mi stiracchio appoggiandomi al tavolo della cucina, provo a bere un bicchiere d’acqua… è solo un incubo – mi dico. Ma la sensazione è vivida. Molto vivida. Assolutamente realistica.

    (altro…)

    Leggi tutto

    L’intelligenza emotiva e la leadership moderna

    • 31-07-2018
    • Amministratore

    Il film d’animazione “Inside out” targato Disney-Pixar e vincitore dell’Oscar nel 2015 ha legittimato l’intelligenza emotiva di Joshua Freedman e Daniel Goleman al grande pubblico. I personaggi narrati interpretano le 5 emozioni possedute dalla nascita: Gioia, Rabbia, Tristezza, Disgusto e Paura insegnando come l’integrazione delle emozioni positive e negative genera un equilibrio interiore e un benessere psico-fisico.

    (altro…)

    Leggi tutto

    Trovare lavoro oggi

    • 30-07-2018
    • Amministratore

     

     

     

     

    by Pierluigi D’Alessio

    Sei alla ricerca di un nuovo lavoro da oltre 6 mesi ed il telefono non squilla come ti aspettavi? Hai inviato già a più non posso il tuo curriculum a centinaia di indirizzi email in modalità copia ed incolla?

    Sono Pierluigi D’Alessio Career Coach di Milano fondatore di Crescita-Personale.org e voglio in questo articolo condividere con te il processo che attualmente devi fare per trovare lavoro, e molto probabilmente è radicalmente diverso dal processo che stai seguendo altrimenti avresti sicuramente avuto dei risultati.

    Se seguirai queste 7 fasi ripetute ogni giorno, potrai moltiplicare le tue possibilità di trovare lavoro più facilmente. Seguimi!

    (altro…)

    Leggi tutto

    Come il riconoscimento della felicità nelle espressioni facciali può ridurre rabbia e comportamenti aggressivi

    • 20-07-2018
    • Serena Coluccia

    La capacità di identificare le emozioni attraverso il riconoscimento delle espressioni facciali nelle persone con le quali ci troviamo ad interagire è fondamentale per un buon adattamento sociale e per l’integrazione con l’ambiente circostante. Molti studiosi si sono interessati di questo argomento e vi è a tal proposito una vasta letteratura con studi e riferimenti interessanti.

    Thomas J. et al. (2013) hanno esplorato la relazione tra il riconoscimento di un’emozione in espressioni facciali ambigue ed eventuali comportamenti aggressivi, sia negli adulti sani che negli adolescenti a rischio di criminalità e delinquenza. Il modello di elaborazione delle informazioni sociali ci indica che gli individui aggressivi possono mostrare dei pregiudizi percettivi di carattere ostile quando interpretano il comportamento altrui. I ricercatori del presente studio hanno dimostrato, attraverso tre esperimenti, che è possibile modificare i pregiudizi nel riconoscimento delle emozioni per incoraggiare la percezione della felicità sulla rabbia, nelle espressioni ambigue. Questo cambiamento nella percezione di ciò che “si vede” si traduce in una diminuzione della rabbia e dell’aggressività sia negli adulti sani che nei giovani a rischio.

    (altro…)

    Leggi tutto

    A cosa serve il team building?

    • Stefano Rigonat

    Il team building aziendale è un’attività volta a favorire il consolidamento di un gruppo in un contesto lavorativo, fornendo strumenti e strategie pratiche. La ricerca in merito ha individuato quattro aspetti fondamentali che un’efficace attività di team building dovrebbe sempre considerare: il potenziamento della capacità di definire gli obiettivi, la gestione delle relazioni interpersonali, la chiarezza dei ruoli e le abilità di problem solving (Beer, 1976; Dyer, 1977).

    (altro…)

    Leggi tutto

    Sei Tu Il Tuo Peggior Nemico?

    • 19-07-2018
    • Amministratore

     

     

     

     

     

     

    by PaolapaganiIl

    Ti è mai capitato di ritrovarti ad affrontare ciclicamente “sfide” simili, in momenti e situazioni diversi?

    Questo succede quando il nemico è rappresentato da tue convinzioni limitanti e ostacoli autoimposti.

    (altro…)

    Leggi tutto

    Allenare il “Problem Solving” aumenta il rendimento scolastico

    • 11-07-2018
    • Jessica Vascotto

    La rivista accademica che si occupa di personalità e differenze individuali riporta uno studio che ha analizzato le variabili che intervengono nel rendimento scolastico di studenti universitari confermando il ruolo fondamentale delle capacità di problem solving per ottenere migliori risultati scolastici.

      (altro…)

      Leggi tutto

      Le espressioni del volto nel disturbo della personalità borderline

      • 29-06-2018
      • Silvia Malafarina

      Secondo uno studio effettuato dagli psicologi americani Alexander R. Daros, Anthony C. Ruocco e Nicholas O. Rule (2016) presso il Dipartimento di psicologia dell’Università di Toronto, vi sarebbe una correlazione tra i segnali non verbali espressi dal volto e i disturbi mentali delle donne affette da disturbo della personalità borderline (BPD); caratterizzato da instabilità emotiva, instabilità delle relazioni interpersonali, impulsi aggressivi e tendenza al suicidio.

      (altro…)

      Leggi tutto

      
      Share This